Business Unusual Blog

Usabilità e appunti per un'informatica post-autistica

Perché bloggare?

Posted by Walter su giovedì, 2 agosto 2007

Madonna Soccorso del Santuario Agostiniano di CartocetoPrima o poi tutti si finisce per chiederselo. Adesso tocca a me. Io scrivo per non esplodere. Mi guardo attorno e mi vedo circondato dall’idiozia rampante. E più rampa più porta successo. Non parlo di TV, che non ho più da sette anni, né della nostra classe politica.
Mi limito a parlare della nostra classe dirigente, i nostri imprenditori coi soldi degli altri, i nostri strateghi economici da Monòpoli (il gioco da tavolo, non la ridente località pugliese), e sopra a tutti quelli che parlano di Rete a vanvera, ossia quasi tutti quelli che ne parlano nei media.

E mi viene una depressione, una depressione mortale. Mi manca l’aria. Mi guardo attorno e mi chiedo: che fine ha fatto il pensiero razionale? Che fine ha fatto la competenza? Almeno il senso del ridicolo, quello si potrebbe avere? Pare di no.
E allora mi faccio coraggio da solo, e scrivo.
Scrivo per me. Scrivo perché la depressione è inutile, ma la rabbia è creativa. A volte la depressione è così forte che non riesci nemmeno ad arrabbiarti. Non serve a niente, non cambia nulla, ti fai solo il sangue amaro.

Beh, no. Mi sono stufato. Mi sono rotto. Me le sono sfrante.
Sono al lumicino, il prossimo passo è spalancare la finestra e urlare “SONO INCAZZATO NERO E TUTTO QUESTO NON LO ACCETTERÒ PIÙ”, come in “Quinto Potere”.

Ho deciso che voglio riprendere ad arrabbiarmi. Si strafotta il sangue amaro, meglio quello che mangiarsi il fegato.

Decido che preferisco arrabbiarmi così, senza apparente motivo oltre al fatto che il mondo è come è. E questi sono tempi da prendere i forconi e rimettere un po’ d’ordine. Solo che ai forconi non ci credo molto. La saggezza delle folle non si applica quando la folla è quella che sciama come le api, perché a quel punto valgono le dinamiche del branco, e il pensiero razionale te lo saluto.

Allora il blog è l’ultima spiaggia prima del forcone.
Visto che va tanto di moda tirare in ballo a vanvera la religione, allora io ateo scelgo per patrona di questo blog la Madonna del Soccorso, qui ritratta nel santuario Agostiniano di Cartoceto (PU).

Perché voglio ricordarmi che a volte, come una bella bastonata, non ce n’è proprio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: